Creiamo "Altro"...

venerdì 28 dicembre 2012

MODELLO DI LETTERA DI ELOGIO E MODELLO DI LETTERA DI BIASIMO

LETTERA D'ELOGIO Vedi sotto


LETTERA DI BIASIMO Vedi sotto



PREFAZIONE
Ringrazio di cuore Simonetta Sapia Ottaviani
per il suo prezioso contributo nel redigere entrambe le lettere

Quando viene chiesto "come dovrebbe essere la società ideale", la maggiore parte delle volte la risposta è: "una società in cui tutti siano felici!" E se esaminiamo bene il significato di felice ci rendiamo conto che si tratta di un punto di arrivo o uno stato d'essere piuttosto che di una linea guida. 
Vediamo in proposito qualche definizione:

felice

[fe-lì-ce] agg.
  • 1 Lieto, pienamente appagato della propria condizione SIN beatocontento,soddisfattosentirsi f.; che procura, rievoca felicità, pieno di gioia, di serenità:ricordi f. || essere f. di, avere il piacere di, essere lieto di, usato soprattutto in formule di cortesia e di saluto, anche in forma superl.: f., felicissimo di conoscerla
  • 2 Che ha avuto buon esito SIN fortunatopositivomatrimonio f.esito f.; favorevole, invidiabile: trovarsi in una posizione poco f.; appropriato, opportuno, indovinato: scelta f. || avere la mano f., essere dotati di talento; saper scegliere bene
  • • avv. felicemente 1. Nella felicità: vivere felicemente 2. Con esito favorevole: il viaggio si è concluso felicemente; in modo appropriato: esprimersi poco felicemente
  • • sec. XIV


    La classe dominante è a conoscenza di questa innata e naturale propensione dell'Essere Umano verso la felicità e ci offre attraverso i suoi strumenti alcune approssimative e diversificate soluzioni, a seconda dei possibili scenari futuri, come ad esempio:

    - L'uniformazione della globalizzazione sotto un unico governo, una unica moneta ed un unico esercito per realizzare una pace artificiale sul pianeta in cui tutti devono accettare le leggi senza contestare.

    - Utilizzare la psicanalisi come una religione con il suo credo "scientifico" che incita le persone ad essere sempre felici...grazie a psico-farmaci miracolosi che rendono l'Essere Umano un vegetale.

    - Utilizzare la scienza o la tecnologia come una religione o la soluzione di tutti i problemi. Il transumanesimo ci indica l'inserimento della tecnologia nel corpo umano per sopperire al corpo "difettoso".

    - Utilizzare la New Age come possibile unica religione per negare la realtà grazie al pensare sempre positivo e credere che tutti siano buoni e salvabili...magari in un'altra vita.

    - La riduzione della popolazione mondiale proposta dagli eugenisti per salvare il pianeta terra e per salvare i pochi che rimangono a vivere meglio!

    - Inserire un microchip sotto cutaneo per ovviare ai pericoli quotidiani e rendere piu facili tutti i servizi sanitari, governativi e commerciali. Schiavi vegetali.

    Tutte queste proposte non solo sono rimedi sbrigativi di controllo, ma sono chiaramente a beneficio di pochi e non certo a beneficio di tutti come invece "l'Essere Felice" richiede...come si fa infatti ad essere felice sapendo che ci sono ancora persone sul pianeta che muoiono di fame o persone che vengono uccise perchè non conformi o utili al diktat della classe dominante?

    Cos'è che appaga veramente e compiace l'essere felice procurandogli una contentezza come leitmotiv permanente? Il fatto che viva in un mondo felice fatto di beatitudine, letizia, grazia e gioia per tutti...e come si crea questo mondo????

    Prima di tutto occorre un mondo a beneficio di tutti e non solo a beneficio di tutti gli Esseri Umani...come si fa ad essere felici e vedere la distruzione della natura o l'uccisione sistematica degli animali? 

    A questo punto è essenziale considerare l'importanza dell'unicità di ciascuno che condivide il proprio contributo e soprattutto ha rilevanza l'esigenza di Armonia.  


    Infatti se visualizziamo una società che ha come obbiettivo l'armonia reciproca tra esseri umani sovrani e l'armonia con l'ambiente circostante che include gli animali, le piante ed il pianeta terra sarebbe importante chiedersi quale potrebbe essere il nostro contributo individuale e collettivo da apportare per sostenere un tale mondo. 
Prima di tutto è determinante definire il termine armonia come d'altronde tutte le parole che utilizziamo nel nostro linguaggio, vediamo che armonia è:
[ar-mo-nì-a]
s.f. (pl. -nìe)

1 Accordo e proporzione tra le parti che formano un tutto, producente un effetto gradevole ai sensi: a. di forme, di colori, di profumil'a. dell'universol'a.

oppure

dal greco: [armonia] disposizione, proporzione, derivante da [armozein] connettere, collegare. Vengono da una radice [ar-] che indica unione, disposizione, comune anche ad "arte" e "aritmetica".
L'armonia nella musica, nelle parole, nei pensieri, nelle relazioni, e poi nei colori, e poi nei movimenti, nelle voci, nel vestire, nella calligrafia e nella linea, e in ogni altra sfaccettatura ormata di bellezza che la vita ci presenta è un concetto elevatissimo, sublime.
Non è solo una concordia emozionale ed intima; non solo un'unità di intenti, un'alleanza; non solo una proporzione raffinata, una disposizione accurata. L'armonia è l'incastro perfetto di travi che assembla uno scafo completo, uno scafo che ha un fine, capace di muoversi in mare, che col combaciare disposto di parti risponde alla furia degli elementi - posato, elegante
oppure
  • 1 Insieme gradevole di suoni e voci SIN concertoascoltare una piacevole a.
  • 2 mus. Teoria e applicazione delle associazioni di suoni simultanei: studiare a.
  • 3 estens. Effetto di musicalità di un componimento letterario
  • 4 fig. Equilibrio fra vari elementi SIN proporzionea. di forme e colori || vivere in buona a., in concordia, in pace | agire in a. con le direttive, con gli ordini, in conformità
  • • sec. XIII


Innazitutto apprendiamo dalla definizione del dizionario che l'armonia ha a che fare con l'essere tutti collegati e che non è sempre "fissa" e "ferma".
Questo è molto interessante visto che la vita è fatta di alti e bassi e siamo qui per imparare anche grazie ad altri che cosa significhi convivere insieme. Specialmente in questo momento storico è facile sentirsi frustrati, nervosi, arrabiati e spesso ci roviniamo la giornata o la roviniamo ad altri. 

Poi succedono gli imprevisti come un incidente, una malattia, la perdita di un lavoro o di una casa, la morte di una persona cara che ci portano ad essere tristi, depressi, ad avere paura o dolore. Questi momenti esistono e volerli negare a tutti i costi crea solo una realtà falsata. Abbracciamo questi momenti e creiamo intorno a noi una struttura di supporto per superarli (amici e/o parenti). Il "dover" essere sempre felici come vuole il credo della psicanalisi o della new Age è un non-vivere la vera vita ed aumenta solo il profitto delle case farmaceutiche, degli psicanalisti e dei "guru". Non è un problema essere tristi o depressi ogni tanto ed essere in armonia non significa essere sempre felici, valutiamo così che essere in armonia è come una danza continua con la vita...da cui riceviamo ed impariamo ogni giorno...questa è la vita, viviamola!!!!!

Vivere è ricevere ed anche contribuire. Un modo per contribuire nella collettività è quello di partecipare e sentirsi parte di essa. Le lettere di Elogio e di Biasimo sviluppano la coscienza collettiva ed agiscono come correzioni interattive con il fine di aiutare a creare la realtà che vogliamo noi in quanto comunità, in contrapposizione all'azione plasmante strategica ed impositiva della classe dominante.

Consiglio per quanto riguarda entrambe le lettere: scrivere, inviare e poi dimenticare...per continuare a vivere!




MODELLO DI LETTERA D'ELOGIO
da mandare via posta o via email o entrambe

Alla Direzione di  .......
oppure Al Responsabile del servizio di ......

oggetto: Nota di Elogio

Desidero segnalare con gratitudine il seguente evento.
Il giorno ...... del mese ...... dell'anno .... presso (luogo ed eventuale indirizzo) il/la Signore/Signora (nome e cognome)

(descrivere i fatti per i quali si esprime soddisfazione)

oppure:

Segnalo la professionalità, l'umanità ....
di (nome e cognome e luogo)

Esprimo il mio ringraziamento tramite codesta Direzione a .......

(oppure tramite il Responsabile del Servizio di .... a ....)


Città, data                                                     


                                                                           Firma
                                                                    
                                                                     indirizzo email
                                                          facoltativo numero di telefono
                                                               



MODELLO DI LETTERA DI BIASIMO
da mandare via posta o via email o entrambe


Alla Direzione di ....

oppure Al Responsabile del Servizio di .....

oggetto: Nota di Biasimo

Sono stato presente ad un episodio increscioso accaduto il giorno ... del mese .... dell'anno .... presso (luogo ed indirizzo)

(Descrivere in dettaglio l'evento)

oppure

Desidero segnalare il diservizio del giorno  ... mese ..... anno .... avvenuto presso .... (luogo e indirizzo).

(Descrivere dettagliatamente l'episodio)

Città, data


                                                                           Firma
      
                                                                     indirizzo email
                                                         facoltativo numero di telefono







1 commento: